I CAMBIAMENTI APPORTATI DALLA PANDEMIA DIVENTANO PARTE INTEGRANTE DELLE AZIENDE

I cambiamenti della pandemia

Nell’ultimo anno grossi cambiamenti dovuti alla pandemia, hanno investito numerose aziende in tutto il mondo. 

Molte delle quali in continua lotta per cercare di capire come poter sopravvivere alla pandemia, che sembrava dovesse avere durata breve. 

Alcuni settori, come quello terziario, hanno subito enormi perdite. Altri, come la vendita al dettaglio, hanno visto grosse opportunità di crescita, grazie all’online. 

Scopriamo quali sono i cambiamenti che ad oggi, sono divenuti parte integrante delle aziende. 

 

I CONSUMATORI HANNO CAMBIATO LE LORO ABITUDINI

 

Con la chiusura di tutte le attività, i consumatori hanno cominciato una vera e propria corsa all’acquisto, cercando di comprare il necessario che serviva. 

Una volta che tutti i negozi sono rimasti completamente chiusi, la paura dell’esaurimento dei generi di prima necessità, hanno comportato un cambiamento da parte di tutti, per cercare di trovare delle soluzioni. 

Con le limitazioni imposte sullo spostamento, le persone hanno cominciato ad approcciarsi alle consegne a domicilio, o ad acquistare cibo in abbondanza da congelare. 

Secondo uno studio svolto da Kantar del marzo 2020, “nei paesi del G-7 il 71% delle persone ha affermato che il proprio reddito personale è stato influenzato dal Coronavirus. Il dato più alto quello dell’Italia (85%), seguita da Stati Uniti (75%) e Canada (75%). Un rapporto BCG ha rilevato che le persone che hanno anticipato i cambiamenti nelle loro abitudini di spesa si aspettavano di risparmiare di più (29%) e spendere meno (27%) in articoli non essenziali, come moda e lussi”.

Di sicuro torneranno gli eventi dal vivo, ma con un aspetto diverso. 

Sicuramente ci sarà una maggiore diffidenza da parte delle persone prima di compiere azioni, anche come quella di un viaggio. 

Per questo motivo sarà opportuno adottare una strategia personalizzata. 

 

IL LAVORO SI SPOSTA A CASA

 

Il modello di lavoro tradizionale in ufficio, sicuramente è cambiato per sempre. 

Cambia il comportamento dei lavoratori e cambiano le culture del posto di lavoro. 

Questo vuol dire che le aziende, dovranno ricercare misure atte a promuovere una forza lavoro più resiliente. 

 

VIA CON LO SHOPPING ONLINE

 

l’ECommerce, già precedentemente, si stava facendo strada per il successo. 

Con l’avvento della pandemia, a causa di necessità, ha cominciato a decollare sempre di più. 

I consumatori per esigenza, hanno cominciato ad acquistare non solo prodotti di abbigliamento, ma anche alimentari o prodotti di vario genere. 

Il consumatore richiede assistenza, quando cercano prodotti e ricevono assistenza nel mondo digitale, un’azienda con gli strumenti giusti, può realizzare piani di marketing che possano fornire quell’assistenza e garantire soddisfazione ai clienti. 

Ad oggi i personal shopper o le consegne al proprio domicilio sono diventate la norma e difficilmente si potrà tornare indietro. 

 

BISOGNA ESSERE PRONTI

 

Tutti i dati acquisiti durante questo periodo di ricerche ed acquisti online, devono essere usati come elementi utili dalle aziende, per far sì che possano non solo sopravvivere a questo periodo di profonda crisi, ma anche prosperare. 

Le incertezze rimangono, ma le aziende devono farsi trovare pronte e cercare di soddisfare al meglio la domanda dei consumatori, anche se questa non è mai costante. 

 

A conti fatti, bisogna investire per essere pronti ad affrontare le richieste dei consumatori, ma attenzione a farlo con le giuste strategie di comunicazione e marketing. Se ancora non hai chi ti segue ed hai bisogno di una prima consulenza telefonica gratuita, non esitare a contattarci: per farlo dovrai compilare i campi del nostro form CONTATTI e cliccare sul tasto “INVIA RICHIESTA”.

 

Commenti Facebook


2019 © Osservatorio-opg.it - All rights reserved.