Prolution: le azioni di web marketing per avere successo

Prolution: le azioni di web marketing per avere successo

Prolution group e il marketing di rete

Viviamo in un mondo digitalizzato: Internet è al centro della nostra vita quotidiana e ci accompagna su ogni supporto possibile, tanto che ormai la maggior parte delle persone vive permanentemente connessa.
Usiamo Internet per qualsiasi cosa, sul lavoro, con gli amici, per svago o per fare shopping.
Per questo, il Web è ormai diventato un elemento indispensabile per la crescita della propria attività.
La presenza online è uno strumento potente per aiutare imprese e piccoli professionisti a farsi conoscere e raggiungere nuovi clienti. Bisogna creare una strategia di comunicazione.

I numeri sull’utilizzo della rete

I dati di un’indagine promossa da SAP sulle PMI dimostrano che la presenza online e l’utilizzo di strumenti digitali ha portato nell’80% dei casi un aumento del fatturato, un maggiore qualità nel rapporto con i clienti, maggiore efficienza e altri benefici.
Nonostante le grandi Opportunità che offre il Web siano alla portata di tutti, le micro imprese e i piccoli professionisti italiani faticano ancora ad adeguarsi agli standard digitali.
In un Paese come il nostro, dove questo genere di piccole attività rappresentano una parte importantissima dell’economia, questo dato è molto preoccupante.

L’indagine di Prolution

L’Osservatorio OPG ha selezionato alcune categorie molto numerose di piccoli professionisti in Italia, come Commercialisti, Dentisti e Avvocati.
Le domande erano mirate a capire un semplice fatto: quanti sono i Liberi Professionisti Italiani che sfruttano appieno le potenzialità della Rete?
Le indagini sui Commercialisti, ad esempio, hanno fatto emergere alcuni dati interessanti:
• Solo il 10% degli intervistati ha un sito web
• Di questi, quasi nessuno utilizza campagne pay-per-click per migliorare la visibilità del proprio sito
• Solo il 36.4% degli intervistati è presente sui Social Media (soprattutto Linkedin e Facebook), e di questi una percentuale minima aggiorna periodicamente le proprie pagine
Se gli Studi Commerciali restano un’attività prettamente offline, se la cavano meglio quelli Legali: il 50% ha un sito Web, mentre il 67% è presente sui social, la maggior parte solo con una pagina personale di Linkedin.
Gli studi di Fisioterapia sono ancora più digitalizzati: il 73% ha un sito Internet e oltre il 60% è presente sui Social, soprattutto Facebook. Restano poco presenti online i Dentisti, con un 45% in possesso di un sito Web e un 55% attivo sui Social.
In generale chi possiede un sito non lo collega quasi mai a campagne di Marketing di tipo Pay-per-Click, né chi ha una pagina social la aggiorna regolarmente come parte di una strategia pubblicitaria ben studiata.
Le nostre indagini dimostrano in modo chiaro che l’Italia resta un paese arretrato per quanto riguarda la digitalizzazione e l’utilizzo del Web nel mondo dei Piccoli Professionisti. Chi appartiene a queste categorie non sfrutta appieno le Potenzialità del Web, creando una pericolosa lacuna digitale che andrebbe colmata al più presto.

Commenti Facebook


2019 © Osservatorio-opg.it - All rights reserved.